BIONDA

Bionda. Sotto il casco da sci e il cappellino da trail sono bionda.

Li porto bene in vista questi capelli da quando hanno chiesto ai miei amici guardando una foto sulle piste “ Chi era quel bambino vestito di verde?” Ero io.

Così finchè corro c’è questa coda fulva che si agita da una parte all’altra, come una scopa che tira via la polvere creata dal mio passaggio non sempre ordinato e riporta la quiete interrotta dai miei passi. Si muove come il vento, con il vento, mentre saltello dentro ad un canale innevato o risalgo una montagna con le pelli di foca.

E sono bionda soprattutto nel cuore. Chiara. Innamorata. Come è biondo il sole  sotto le nuvole, il puma in mezzo alle montagne, il ranuncolo immerso nei prati alpini. Biondo il capriolo in estate. Bionde le Timberland. Biondo il cuore dell’uovo, impagabile fonte di energia. Bionda la luce gentile della neve quando scende. Bionda l’erba scoperta dal manto bianco. Bionda la mela Golden, spesso l’unica dolcezza della mia giornata.

Si si, i miei capelli sono felici. Si fanno attraversare dalle brezze gelide delle montagne, accarezzare da una nevicata. Sono capelli fortunati.

E… iTrail è biondo… alla fine è decisamente biondo anche lui.

#itrailbiondo


Rifugi eco-sostenibili Spettacolari

Spettacolari, insoliti, ma sempre eco-sostenibili: ho fatto un viaggio tra le montagne del mondo per scoprire e raccontarvi i rifugi più belli.

Si tratta di strutture innovative, progettati da famosissimi studi di architettura in modo che si possano integrare perfettamente con l’ambiente circostante, utilizzando materiali naturali e tecnologie avanzati per non inquinare ed essere auto-sufficienti dal punto di vista energetico. Ecco i 5 rifugi eco-sostenibili che mi hanno più colpita.

 

 

BIVAK POD SKUTO- Slovenia

Siamo sul monte Skuta, in Slovenia, e qui si nasconde, tra rocce aguzze, un modernissimo rifugio costituito da un prefabbricato modulare, progettato da alcuni studenti di Harvard con lo studi Ofis Architects. È un piccolo gioiello architettonico che si integra perfettamente con le cime che lo circondano. I materiali utilizzati e la forma esterna sono stati scelti per affrontare e resistere alle condizioni estreme di questo luogo. Chi arriva qui, a 2532 metri d’altezza, troverà un ingresso, una cucina e due spazi per dormire con letti a castello e cuccette.

 

RIFUGIO GOûTER – Monte Bianco

Il secondo rifugio si trova in Francia a 3835 metri s.l.m. Lungo la via normale francese, nel massiccio del Monte Bianco, c’è questo storico rifugio, costruito nel 1906. È il rifugio custodito più alto del Paese e recentemente è stato ristrutturato secondo i principi della bio architettura, utilizzando le più innovative tecnologie. Dopo 4 ore di cammino si arriva alla struttura sospesa di legno e metallo, in parte sospesa. L’esterno è costituito da pannelli in inox, scelti per la loro capacità di resistere ai forti venti e alle elevate escursioni termiche. Sopra sono stati installati alcuni pannelli fotovoltaici e solari che producono il 20% del fabbisogno di energia elettrica e l’80% di quella termica. Inoltre un sistema combinato consente di recuperare al 100% le acque reflue. Per soggiornare è necessario prenotare.

INFO

RIFUGIO MONTE ROSA HUTTE – Monte Rosa

Il rifugio Monte Rosa Hutte è una costruzione in legno complessa e davvero particolare. Con la sua forma unica e il rivestimento di lastre di alluminio ricorda un cristallo. La facciata ricoperta di pannelli fotovoltaici garantisce una copertina del 90% del fabbisogno energetico del rifugio, che riesce inoltre ad immagazzinare l’acqua e riutilizzare le acque reflue grazie a un sistema di filtraggio.

BIVACCO GERVASUTTI – Monte Bianco

Il Bivacco Gervasutti è in Val d’Aosta, località Lavachey. La sua forma davvero particolare non invade né contamina la Montagna. E’ stato progettato da LEAPFactory. Internamente troviamo 4 ambienti (ingresso, locale per il pranzo, 2 camerate con 12 posti letto). La struttura è completamente auto-sufficiente dal punto di vista energetico grazie alle unità fotovoltaiche di ultima generazione e l’utilizzo di piastre elettriche per cucinare. È un riparo comune in quanto bivacco e l’accesso è libero per chiunque si avventura nella montagna; non è necessario prenotare, ma assicurarsi di arrivare per tempo e avere la possibilità di tornare indietro nel caso che non ci siano posti disponibili.

 

KEZMARSKE HUT – High Tatra Mountains

Progettato dallo studio di architettura ceco Atelier 8000, in seguito ad un concorso internazionale per la progettazione di un rifugio sulla Tatra, catena montuosa tra Polonia e Slovacchia, la più alta dei Carpazi, il Kezmarske Hut è un alloggio perfetto per gli alpinisti, gli avventurieri d’alta quota e per gli sciatori, durante tutte le stagioni dell’anno. Si tratta di una struttura dal design futuristico, che si discosta notevolmente dalle classiche casette di legno dai tetti spioventi, per via del suo volume cubico ruotato su uno dei suoi angoli. Le facciate del cubo sono suddivise in pannelli quadrati di materiali riflettenti, prevalentemente in alluminio, vetro e materiale fotovoltaico. L’edificio, trasmette leggerezza visiva con i suoi giochi di luci e ombre, consentendo di sfruttare al massimo l’energia solare tramite pannelli fotovoltaici rivolti verso sud e verso est. Evoca, infatti, l’idea di un masso lasciato cadere tra le pungenti vette, richiamando, con i suoi bordi appuntiti, i profili delle rocce circostanti, in perfetta armonia con il paesaggio della Tatra. Kezmarske Hut è improntato all’insegna della sostenibilità energetica e si compone di 5 piani: 1 ampio spazio deposito sci, 2 piani di camere, 1 sala di meditazione sulla mansarda, 1 ristorante e 1 terrazza, offrendo panorami mozzafiato e angoli di assoluto relax.


SUPER GOGGIA - MEDAGLIA D'ORO

Medaglia d’oro. MEDAGLIA D’ORO alle Olimpiadi.

Una delle emozioni più grandi che una donna possa avere mai nella sua vita. Uno dei progetti più ambiziosi. Il risultato più straordinario a cui un atleta possa mirare. E lei, la grande sognatrice e sciatrice Sofia Goggia, ce l’ha fatta. Lontanissima da casa, è scesa con addosso le vesti di un “samurai” come ha raccontato. Precisa. Concentrata. Imperfettamente perfetta.

Ho un debole smodato per i sogni. E il suo è davvero il sogno di bambina che si avvera. Racconta di una Sofia di 6 anni che, ambiziosamente, se chiudeva gli occhi la vedeva quella medaglia, quel gradino più alto. Mi sono catapultata inevitabilmente ai miei 6 anni, a quella bimba innamorata della neve e delle montagne, che cominciava a girare dentro quei pali con l’entusiasmo imponderabile di quell’età, costruiva amicizie sulle piste che sarebbero durate una vita, formava il carattere imparando il significato delle parole impegno e sacrificio, imparando a perdere e a vincere. Sofia oggi ha vinto, molto di più di una medaglia d’oro alle olimpiadi invernali di Pyeongchang.

Nella prova, iniziata a Jeongseon quando in Italia erano le tre di notte, la Goggia ha concluso la sua discesa in 1 minuto 39 secondi e 22 centesimi precedendo di 9 centesimi nella classifica finale la norvegese Ragnhild Mowinckel, medaglia d’argento. Terza è arrivata invece la statunitense Lindsey Vonn, staccata di 47 centesimi. Nella storia delle Olimpiadi invernali l’Italia aveva vinto la discesa libera solamente ai Giochi di Oslo del 1952, con Zeno Colò. Una medaglia d’oro nello sci alpino, invece, mancava dalla vittoria nello slalom di Giuliano Razzoli a Vancouver 2010.

Grazie Sofia, per tutte quelle bambine di 6 anni che sono cresciute con il tuo stesso grande sogno e che oggi, con te, l’hanno in parte realizzato. Grazie per la tua forza, la tua dolce determinazione e per quel sorriso, che per sempre verrà ricordato tra gli ori olimpici, tra i sogni avverati.


ISPO AWARD 2018 - ECO RESPONSABILITY

Ecosostenibilità, produzione biologica e nuove modalità di riciclo, la lavorazione dei materiali in combinazione di fibre sintetiche e naturali, sono temi principali non solo dell’ISPO ma dell’intero settore di abbigliamento sportivo ecosostenibile.

Massima attenzione sul mercato per quanto riguarda l’adottare soluzioni per un abbigliamento sportivo ecosostenibile, realizzato con materiali riciclati, metodi di produzione a risparmio di risorse e processi chimici sicuri a beneficio dell’ambiente.

La maggior parte dei produttori di articoli sportivi assentiscono: la produzione ecosostenibile, marchi di moda sostenibile e nuove opportunità di riciclaggio che arricchiscono il mercato e proteggono l’ambiente, sono argomenti di primaria importanza per Vaude, Mammut, Patagonia e Odlo.  ISPO Award è ormai conclamato come un sigillo di garanzia dell’industria sportiva e premia l’impegno costante di chi mantiene attiva e fondamentale l’interconnessione tra sport e natura. La sostenibilità svolge dunque un ruolo sempre più importante in materia sportiva.

Gli ultimi sviluppi in merito ad isolazione e membrane protettive portano ad una speciale combinazione di piuma naturale con quella sintetica. La giuria ha premiato vincitore un prodotto realizzato per il 60% in poliestere e il 40% in kapok (piuma di una pianta): ha proprietà termoregolanti ed è altamente traspirante, ecologico e ecocompatibile.

 

CATEGORIA ECO RESPONSABILITY

ISPO Award 2018: BRAND

VAUDE: Green Core Concept

Il concetto Green Core di VAUDE Sport Gmbh & Co. KG viene premiato con il premio ISPO 2018 per ECO ACHIEVEMENT BRAND. Dichiarazione della giuria: “VAUDE ha fatto una dichiarazione straordinario riguardo allo sviluppo sostenibile dei prodotti funzionali. Il loro impegno non è indirizzato ad un singolo prodotto, ma all’intera collezione. L’ onestà e l’equità sono il centro del marchio e il fulcro del business di VAUDE, rendendo l’innovazione sostenibile, disponibile per una più ampia gamma di clienti. Evidenziando questo (forte) successo, la giuria vuole motivare VAUDE a sfidare ulteriormente il proprio team  di progettazione e sviluppo prodotto per prodotti ancora più attenti alla sostenibilità. ”

www.vaude.com


ISPO Award 2018: APPAREL

RÖJK Superwear: Badland Jacket

Dichiarazione della giuria: “Una piccola azienda sfida un intero settore entrando nell’innovazione sostenibile al 100%. La giacca di Badland combina un design senza tempo a materiali tradizionali e puri. La conseguente attenzione di Röjk Superwear sulle materie biologici e biodegradabili è un ottimo esempio di come la creatività associata a una mentalità sostenibile e una profonda conoscenza del design possano portare a prodotti belli e performanti. Röjk Superwear ha alzato il livello anche dei marchi più piccoli e, si spera, continuerà con la sua direzione ispiratrice facendo altri passi in avanti “.

Prezzo al pubblico: 490 

www.rojksuperwear.com


ISPO Award 2018: HARDWARE

Grown: Ski “MonViso Hemp edition“

Dichiarazione della giuria: “Si Utilizza la progettazione sistemica per combinare materiali naturali di provenienza locale con metodi di produzione innovativi conun  approccio scientifico. Questa è una vera fonte d’ispirazione per tutti, all’interno e al di fuori dell’industria delle sci. La giuria si aspettava di dover giudicare solo uno sci, invece, in questo prodotto ha premiato sia il prodotto stesso che la tecnologia che ne sta dietro “.

www.grownskis.com



ISPO 2018: I VINCITORI

L’ISPO ( Salone internazionale dell’articolo e abbigliamento sportivo) è la più grande ed importante fiera al mondo nel campo dello sport ed in particolare dell’outdoor. Si è appena conclusa l’edizione del 2018  (28-30 gennaio) che ha visto sempre più partecipazione e quindi interesse per il prodotto che gira intorno alla montagna. Pane per i nostri denti quindi!

Il bisogno di natura e di movimento è un mix eccezionale che porta le persone ad uscire, a correre, a esplorare, a faticare. Lo sci, il trail running e la bici come punti focali della fiera.

Un’attenzione particolare all’ambiente e all’ecosostenibilità, quasi pretesa da parte dei consumatori, vista la sensibilità in aumento per il benessere e la conservazione del nostro pianeta. Fortunatamente.

Il brand che ha vinto il premio Eco Responsibility è VAUDE. ma di questo mi occuperò nel prossimo post.

Qui vi racconto i prodotti che hanno vinto i nelle categorie che ci interessano. I premi degli ISPO Awards 2018 sono stati assegnati da una giuria composta da 42 membri provenienti da 15 paesi.

CATEGORIA OUTDOOR

ISPO Award 2018: Product of the year 

TECNICA: Forge S

Grazie all’esclusiva e brevettata macchina CAS, i rivenditori specializzati possono adattare la misura e il plantare alle esigenze anatomiche individuali del cliente in soli 20 minuti. Gli appassionati di attività all’aperto e i professionisti del trekking apprezzeranno le caviglie protette e la vestibilità anatomicamente perfetta. La copertura superiore leva la pressione dalla caviglia e offre un sostegno unico grazie al laccio autobloccante.

Dichiarazione della giuria:

“Una scarpa outdoor completamente personalizzabile è una situazione vantaggiosa: un miglior comfort e adattamento per il cliente, più servizio offerto dal rivenditore.”

(Bentje Görke | Globetrotter)

Prezzo al dettaglio: 249 Euro

Homepage: www.tecnicasports.com


Base Layer (OUTDOOR)

Patagonia: Capilene Air

Capilene Air regola la temperatura e gestisce dell’umidità. La struttura 3D senza cuciture e isolante è disponibile in una miscela morbida di poliestere riciclato al 49% e in lana Merino neozelandese ecosostenibile (50% ) e inodore. Creato gli atleti che necessitano di un rapido asciugamento e di un comfort ottimale in ambienti freddi e molto freddi.

Dichiarazione della giuria:

“Un capo ultraleggero tuttofare con una costruzione di tessuto intelligente. Molto funzionale, caldo e traspirante allo stesso tempo, facilmente comprimibile e perfetto per ogni occasione. “

(Italo Balestra | gooutproject).

Prezzo al dettaglio: 150 Euro

Homepage: www.patagonia.com

DOWN LAYER (OUTDOOR)

CATEGORIA HEALTH & FITNESS

BASE LAYER (HEALTH & FITNESS)

CRAFT: Fuseknit Comfort

Fuseknit Comfort è dotato dell’innovativa tecnologia Fuseknit che combina elementi lavorati a maglia senza cuciture con cuciture ergonomiche e strategiche per un grande comfort e funzionalità. Questa costruzione garantisce comodità e contemporaneamente un’efficace gestione della temperatura e dell’umidità. Il dolcevita da uomo offre una protezione avanzata. Il collo può essere utilizzato come protezione per il viso, ideale per tutti i tipi di attività invernali.

“Un approccio aerodinamico e sofisticato per una vestibilità aderente ma confortevole, con la doppia funzionalità del collo a forma di tartaruga che può anche fungere come una ghetta facciale”.

(Louisa Smith | Louisa Smith Fashion)

Prezzo al dettaglio: 45 Euro

https://www.craftseasonal.ch/#fuseknit/1


TRAIL RUNNING SHOES (HEALTH & FITNESS)

Salming: iSpike

La scarpa da corsa invernale super leggera con chiodi da ghiaccio iSpike, è pensata per i runner professionisti che cercano una perfetta trazione su neve e ghiaccio. Una nuova combinazione di tessuti (Vibram Litebase riduce il peso di circa il 30%), la gomma (Vibram Megagrip) e le punte (13x punte in carburo di tungsteno) rendono questa una scarpa da corsa invernale altamente performante. Salming aveva trionfato anche nella precedente edizione dell’Ispo.

Dichiarazione della giuria:

“Un ottimo prodotto per i corridori invernali che può essere utilizzato anche in assenza di ghiaccio. Design minimalista, intelligente costruzione per proteggere le dita, traspirabilità eccezionale e massimo confort”

(Chloe Lanthier | scuola di formazione x)

Prezzo al dettaglio: 200 Euro

Homepage: www.salming.com


BACKPACK (HEALTH & FITNESS)

VAUDE: Trail Spacer 8

Zaino leggero e innovativo, estremamente confortevole da indossare per brevi escursioni, mountain bike e trail running. E’ dotato di un innovativo sistema di sospensione 3D e interamente lavorato a maglia con una costruzione senza cuciture. Il design 3D assicura un piacevole microclima e l’assorbimento degli urti. Questa esclusiva mondiale è stata sviluppata in collaborazione con la Facoltà di Tecnologia Tessile di Albstadt-Sigmaringen, in Germania, per offrire una vestibilità perfetta e compatta durante le attività outdoor come escursioni a piedi, mountain biking o trail running.

Dichiarazione della giuria:

“La costruzione a maglia 3D assicura una vestibilità perfetta e una buona ventilazione nella parte posteriore: un capo leggero edefficiente multi-sport.”

(Edith Zuschmann | Blogger, Runner a lunga distanza)

Prezzo al dettaglio: 120 Euro

Homepage: www.vaude.com

CATEGORIA SNOWSPORT

ISPO Award 2018: Product of the year 

CIME INDUSTRIES & CAPITA MFG: FUS3D TECHNOLOGY

 

 

 

La tecnologia FUS3D ™ utilizza una tecnica di stampa 3D chiamata Fused Deposition Modeling per assemblare un fianco termoplastico riciclabile al nucleo di legno. La tecnologia può essere utilizzata per produrre nuclei di tavole di qualsiasi forma. Il processo brevettato, i macchinari esclusivi e la formulazione personalizzata di materiale termoplastico riciclabile aumentano il tempo di vita dei nuclei FUS3D ™ e la flessibilità / reattività del prodotto.

“I profili FUS3D sono soddisfano alte prestazioni, sono ecologici e più sostenibili rispetto a quelli tradizionali: questo potrebbe cambiare la costruzione di snowboard e sci”.

(Tom Wilson-North | Zero G Chamonix)

Prezzo al dettaglio: 750 Euro

Homepage: www.cimeindustries.com


ALPINE SKIES

ORIGINAL+: Mod.7

ORIGINAL + offre diversi modelli di sci da pista o all-mountain, realizzati con l’aiuto di un software basato sull’intelligenza artificiale. Partendo dall’interpretazione di dati biometrici combinata con input aggiuntivi come ad esempio lo stile della sciata e la conformazione del terreno, il software configura uno sci funzionalmente personalizzato. Il consumatore riceve un paio di sci con flessibilità longitudinale  e di torsione personalizzate.

Dichiarazione della giuria:

“Ci è piaciuto molto il fatto di acquistare un prodotto individuale e personalizzato, in particolare per dimensioni, forma, prestazioni e stile. Inoltre, è venduto a un prezzo ragionevole.”

(Tine Huber | Big Mountain and Mountaineering Athlete)

Prezzo al dettaglio: 740 Euro

Homepage: www.original.plus


Freeride/Touring Ski Boots

Dynafit: HOJI PRO TOUR

Questo innovativo scarpone da sci alpinismo combina materiali di prima qualità con il più alto livello di discesa e le migliori prestazioni in salita. Grazie al nuovo sistema di chiusura HOJI, è possibile passare da un comodo scarpone da sci alpinismo (rotazione del bracciale fino a 60 °) a uno scarpone da sci rigido alpino (11 ° in avanti) con un solo facile gesto. Non si scende a compromessi con questo nuovo scarpone da sci alpinismo.

Dichiarazione della giuria:

“Un prodotto tanto atteso: Il più semplice e pratico sul mercato quando si tratta di passare dallo sci alle camminate e viceversa: un design eccezionale e una vestibilità eccellente”.

(Sebastian Steinbach | blacksheepsports)

Prezzo al dettaglio: 650 Euro

Homepage: www.dynafit.com


Backpacks

Arc’teryx: Alpha SK 32 Pack

L’Alpha SK Pack da 990 grammi è uno zaino versatile, adattabile e resistente alle intemperie, progettato per lo sci alpinismo e il freeride.

Resistente, leggero, resistente, e dalle dimensioni perfette è dotato di cinghie Arc’teryx (in attesa di brevetto) che consentono assetti per il trasporto di snowboard e sci. Il sistema di trasporto è semplice ma intelligente e riduce al minimo  il peso e il rischio di impigliarsi, eliminando le cinghie extra.

Dichiarazione della giuria:

“Ci è piaciuta la semplicità del prodotto, che invece ha tutte le caratteristiche per essere un grande zaino – oltre a essere ultraleggero e molto intelligente”.

(Mathieu Ros | Editions Nivéales / SkiMagazin)

Prezzo al dettaglio: 280 Euro

Homepage: www.arcteryx.com


Ski Touring Bindings

SALOMON: S/LAB Shift binding

La S / LAB Shift certificata TUV unisce la libertà e l’efficienza di un attacco a pinze alla potenza e la trasmissione di un attacco da discesa. Con la sua certificazione MultiNorm (MNC), Shift è l’unico attacco ibrido compatibile con tutti gli scarponi standard presenti sul mercato. Salomon è la prima azienda ad utilizzare lil carbonio PA per un attacco da sci, creando un prodotto affidabile ma leggero (1,7 kg / p).

Dichiarazione della giuria:

“I sogni possono diventare realtà…Una nuova scossa per l’industria degli attacchi. Il miglior prodotto per la salita e per la discesa.”

(Sebastian Steinbach | blacksheepsports)

Prezzo al pubblico: 449 Euro

Homepage: www.salomon.com


Freeride/Touring Skis

Grown: MonViso

Design rigenerativo.Composizione in fibra di canapa 100% . Impatto ambientale inferiore del 47%.

Prezzo al pubblico: 1180 Euro

Homepage: www.grownskis.com